in , ,

Le considerazioni del sindaco di Pollina: “Dipende tutto da noi, buona Fase 2”

– Il sindaco di Pollina Magda Culotta ha voluto chiarire alla cittadinanza alcune regole sulla Fase 2 che partirà domani e in un messaggio inviato ai suoi concittadini cerca di raggruppare tutte le precauzioni e regole di comportamento che si debbono avere nell’ottica di rispettare sè stessi e anche gli altri.

– “Da domani 4 maggio si avvia la cosiddetta Fase 2 di questa emergenza che stiamo attraversando e quindi cambieranno un po’ di cose ma, molte regole resteranno uguali. Sicuramente da domani ci sarà l’apertura di alcune attività che in queste settimane sono state chiuse, e quindi ci sarà lo spostamento di molti che sono stati costretti a casa a non lavorare che ovviamente dovranno muoversi, anche soprattutto per esigenze di lavoro.

Dd alcune attività in queste settimane era stato consentito il domicilio e anche consentito di lavorare con l’asporto ma è assolutamente vietato consumare i prodotti che vengono acquistati nelle immediate vicinanze dello stesso locale e quindi indispensabile che noi come clienti, aiutiamo gli esercenti in quello che è il rispetto di queste regole fondamentali. I parchi giochi per i bambini continueranno a restare chiusi perché se è vero che i sindaci hanno la possibilità di aprire ville, parchi e giardini i nostri coincidono ed è invece espressamente vietata la riapertura parco gioco per i bambini quindi i nostri figli potranno da domani sicuramente uscire fare delle passeggiate e fare attività motoria all’aperto ma è severamente vietato creare momenti di assembramento ed è utile che gli stessi escano possibilmente insieme a noi se sono piccoli con le mascherine.

Riapriremo il cimitero comunale che è stato chiuso al pubblico sarà riaperto dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12 anche lì evitare assembramenti e quando ci si va per la visita ai defunti è importante utilizzare i dispositivi di sicurezza e rispettare le misure di distanziamento sociale. Riapriremo le isole ecologiche che anche queste nelle ultime settimane sono state chiuse al pubblico e osserveranno gli orari precedenti. Quindi il martedì e il sabato dalle 9 alle 12 e la domenica dalle 16 alle 19. Per quanto riguarda il centro comunale di raccolta di Finale mentre il centro comunale di raccolta di Pollina sarà riaperto il mercoledì dalle 9 alle 12 e il sabato dalle 16 alle 19 riprenderemo anche con il ritiro degli ingombranti, sempre nella giornata di venerdì, è sempre previa prenotazione al numero 800 69 22 15.

photo-2020-05-17-17-48-42

Riprenderemo tutti i cantieri che sono stati sospesi in queste settimane è il presidente della regione ha dato la possibilità di spostarsi verso le seconde case che si potrà fare da spola tra il comune in cui si possiede la seconda casa è il comune in cui si risiede o si dimora abitualmente, se si decide di spostarsi presso una seconda casa lì, poi si deve arrestare quindi questo vuol dire che, andando incontro per esempio quella che è la stagione estiva, se si decide di spostarsi verso una seconda casa bisognerà a fermarsi e possibilmente per tutta l’estate. La fase due non vuol dire liberi tutti abbiamo visto che ci viene consentita la possibilità di andare a trovare i congiunti che in queste settimane abbiamo visto poco o nulla, è che dentro la parola congiunti diciamo vi rientrano più persone e diverse tipologie di relazioni affettive.

Bisognerà però prestare attenzione e non organizzare pranzi e cene in famiglia farla i parenti e si una cosa consentita ma, sempre rispettando le misure di distanziamento sociale ed editando assembramento nelle varie abitazioni. E’ cambiata anche l’autocertificazione proprio perché dare la possibilità di far visita ai parenti significa anche uscire dal proprio comune, e quindi sul sito del comune di Pollina la sezione all’interno oltre che le motivazioni che conosciamo e che rimangono sempre valide, quindi la necessità degli motivi di salute e di lavoro anche la dicitura di spostamento per andare a far visita congiunti. Quindi la fase 2 non vuol dire liberi tutti non vuol dire che abbiamo superato completamente l’emergenza e che non si rischia più il contagio. La fase 2 significa convivere con il virus e, convivere con il virus significa ancora grande senso di responsabilità impegno e non rispetto delle regole e soprattutto cautela, perché non sappiamo quanto questa fase può durare e, soprattutto non sappiamo se vi potranno
essere dalle ricadute.

Ciascuno di noi, inizia a vivere questa fase con grande attenzione con grande senso di responsabilità e soprattutto con cautela perché quello che può accadere in questa seconda fase dipenderà molto dai comportamenti che ciascuno di noi ha. Ovviamente non mancheranno i controlli che in queste settimane sono stati incisivi, sono stati serrati con l’allentamento delle misure, di certo i controlli non saranno allentati, e vi saranno allo stesso modo e andranno ovviamente a sanzionare tutti quei comportamenti che ancora non saranno possibili per cui mi raccomando grande attenzione. Il ritorno alla normalità totale e alla totale libertà dipenderà molto da quello che nelle prossime settimane sapremo fare. Buon inizio di una nuova settimana soprattutto buon inizio di questa fase due e ancora” –

What do you think?

Written by madonienews

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Comments

0 comments

Fase 2 in treno. Obbligo mascherine e distanza

Musumeci chiede un piano per ripartire “snellendo” la burocrazia