in , , ,

Segnalazioni dei cittadini al sindaco di Collesano: “I nostri commercianti non rispettano le regole igienico sanitarie”

Sono arrivate alle orecchie del sindaco di Collesano, Giovanni Meli le lamentele di alcuni cittadini che recandosi negli esercizi commerciali di Collesano, vedono gli esercenti dei negozi che usano lo stesso guanto per servire il prodotto fresco e dare il resto alla cassa senza essersi preoccupato di cambiare guanto o gestire la cosa magari con un guantone o in modo alternativo.

Tale problema a quanto sembra si riscontra nei negozi di generi alimentari, frutta e verdura ove , per esempio se si affetta un etto di prosciutto o si serve del pane , arrivati alla cassa si dovrebbe cambiare guanto…o essere servito da un’altra persona. Le norme igienico sanitarie non prevedono di poter fare tutto con un paio di guanti monouso o senza toglierli, in tempi “normali” quindi, la questione si aggrava maggiormente se, si consente in questo momento di pandemia dove , ora si è chiamati a rispondere sulla Fase 2.

Per evitare questo , il sindaco sta preparando un’ordinanza apposita per mettere in chiaro le regole ferree che debbono essere eseguite e, non mancheranno i dovuti controlli e sanzioni se la situazione non cambia in tempi brevi. Non è un problema da sottovalutare , sopratutto sugli alimenti o sul contatto di più mani e soldi, con guanti che sono l’unica arma su cui ci si può difendere dall’ igiene. Tutti conoscono e tutti sanno ma, come sempre ci si imbatte in qualcuno che la dice lunga o attribuisce il fattore ad una libera interpretazione del sistema.

photo-2020-05-17-17-48-42

“E’ fondamentale – dice il sindaco Meli – osservare le regole ma, ce n’è una in particolare che riguarda il toccare il cibo con gli stessi guanti utilizzati ad esempio per toccare i soldi quando la gente paga, ed è una cosa assolutamente che non deve essere fatta, anche perché è proprio la fonte principale di diffusione del virus. Se questo non si è diffuso, è solo perchè siamo stati fortunati quindi tutti i commercianti,devono utilizzare degli accorgimenti come ad esempio quello dei panifici dove viene utilizzato il guantone per servire il pane che si toglie la momento di pagare” –

Prudenza e semplicità in quelle regole che devono solo essere applicate, niente di difficile e di complicato, ma solo un buon senso civico e rispetto per se stessi e per la persone, anche perchè il cliente seppur nota e non parla , giustamente mette in conto lo sbaglio del commerciante e magari successivamente può non ritornare nello stesso negozio. Giusto e corretto esempio per tutti anche perchè tale virus, è dietro l’angolo e aspetta il minimo errore di chiunque. senza aver bisogno di avvisare.

What do you think?

Written by madonienews

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Comments

0 comments

Scarica il nuovo modulo di autocertificazione per la Sicilia.

Fase 2. Ordinanza del sindaco di Polizzi Generosa. “Si raccomanda mascherina e guanti”