“No ragazzi così non và”. Il sindaco di Alia rimprovera i giovani su assembramenti, distanze sociali e mancato uso delle mascherine

(Immagine d’archivio) Che la nuova fase avesse portato ad una liberi tutti si era capito da un bel pò e certamente tutto questo non aiuta tanti che hanno pensato di agire diversamente restando a casa e cercando di non fare baldoria,passeggiate e avere contatti ravvicinati. Il problema non appartiene solo al comune di Alia dove tanti giovani ma anche gente adulta e cosciente delle proprie azioni, cerca o fa finta che tutto ciò non gli appartiene e, si lascia andare a quel “tanto lui la fà e io perchè non posso farlo ?”. Ognuno pensa di agire bene, ma solo il tempo darà ragione ai comportamenti attuali di tutti e di tanti che lasciano cadere la cosa a proprio comodo e a propria intelligenza. Riportiamo sotto il pensiero del sindaco di Alia, Felice Guglielmo sull’attuale situazione nel suo paese

——————————————————————–

photo-2020-05-17-17-48-42

Alcune immagini riprese ad Alia nella scorsa notte, a cavallo tra sabato e domenica, fanno seriamente preoccupare in vista della desiderata fine del “lock down”.
Non va proprio bene ragazzi ! Con la salute di TUTTI non si scherza !
Da quello che si vede nelle immagini e da quello che hanno descritto testimoni oculari, ci sono stati continui assembramenti di persone tutte rigorosamente SENZA MASCHERINA.
Si può capire che si è stati 2 mesi chiusi a casa, che c’è desiderio di incontrarsi, ci può stare pure (anche se sarebbe giusto evitare) un pò di casino notturno, ma non è assolutamente giustificabile il MANCATO E CORRETTO USO DELLE MASCHERINE E IL RISPETTO DEI DISTANZIAMENTI. Ne va della vostra salute, della salute dei vostri cari, della salute di tutti.
L’uso corretto della mascherina è OBBLIGATORIO specialmente quando si sta vicini ad altre persone. Ricordo a tutti che sono previste sanzioni anche pesanti e che i controlli sono sempre in atto.
Fino a questo momento ad Alia ci possiamo considerare fortunati. Il virus ci ha sfiorato ma, grazie anche al corretto comportamento di tutti i cittadini, siamo riusciti a tenerlo fuori dalle nostre case.
Proprio adesso che dobbiamo ripartire, sarebbe assurdo per l’incoscienza di alcuni se dovessimo tornare indietro ed essere costretti a chiuderci di nuovo a casa, con un danno oltre che alla salute anche all’economia di tante famiglie.
Io so che i ragazzi di Alia sono responsabili. E’ il momento di dimostrarlo.
Abbiate cura di voi e della nostra comunità.

Il Sindaco
Felice Guglielmo

What do you think?

Written by madonienews

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Comments

0 comments

Problema idrico in alcune zone di Termini Imerese. Raccolta firme dei cittadini di quartiere per sollecitare l’attenzione

Ordinanza del Presidente Nello Musumeci