Anche i paesi delle Madonie si adeguano all’aumento dei prezzi. Bar,barbieri e parrucchieri in pole position

I timori da parte di tanti cittadini si sono rivelati azzeccati sugli aumenti dei prezzi post Covid19. Negli ultimi giorni, in virtù dei capelli lunghi e dopo due-tre mesi di quarantena si stanno moltiplicando le segnalazioni dei consumatori che denunciano rincari ingiustificati dei prezzi in numerosi settori, in concomitanza con la riapertura degli esercizi commerciali in tutta Italia. A denunciarlo è il Codacons riferendo che in testa alla classifica dei rincari ci sono i bar, con molti esercenti che hanno ritoccato al rialzo il prezzo di caffè e cappuccino.

Anche sul territorio delle Madonie si nota tale differenza e se non tutti i commercianti ammettono la realtà dei fatti, cercando di camuffare il prezzo per un “X” motivo, ci sono alcuni parrucchieri e barbieri che hanno aumentato il taglio dei capelli di 2 euro. Situazione che viene notata dai clienti che in tempi di crisi “si applicano” al singolo spicciolo, dunque esigenze diverse e motivazioni che vanno a scontrarsi giustamente o meno con il proprio tornaconto. I clienti lamentano che la gestione poteva arrivare anche con qualche mese di ritardo per “mascherare” la cosa ma, certamente le nuove disposizioni in materia su camici,mascherine e spese varie ha portato i gestori a “farsi pagare sin da subito”.

Liberi di agire o meno, ci si comporta anche in base al territorio che vieta e premia l’economia singola del paese, con l’evidenza che, frutta, verdura e alimenti hanno già fatto il suo rincaro qualche tempo addietro e le conseguenze economiche sulla tasche dei cittadini delle Madonie ha portato a comprare solo l’indispensabile in un’economia già carente in partenza.

photo-2020-05-17-17-48-42

“E’ un vero e proprio scandalo che commercianti ed esercenti scarichino i mancati guadagni e i maggiori costi legati al coronavirus sui consumatori finali – afferma il presidente Codacons, Carlo Rienzi – Siamo pronti a denunciare in Procura qualsiasi speculazione sui prezzi a danno dei cittadini, ed invitiamo gli italiani a segnalare al Codacons rincari dei listini registrati prezzo bar, ristoranti, parrucchieri ed esercizi vari”.

Tutti hanno ragione ma chi ha il torto ? – (sempre e solo il cliente che non ha più ragione…..come dice il detto)


What do you think?

Written by madonienews

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Comments

0 comments

Campofelice di Roccella. “Esponiamo un lenzuolo bianco nel ricordo del 23 Maggio”

A Geraci Siculo il Concorso “Balconi,vicoli e angoli in fiore 2020”