in , ,

Dopo mesi fermi, Dolce&Gabbana ripartono con uno show dai Giardini dell’Humanitas. “Siamo Italiani facciamo vedere chi siamo”

Dolce&Gabbana sfileranno il 15 luglio, alle 17:30 nei giardini del Campus University dell’ospedale Humanitas. Uno show all’aperto in sicurezza, secondo le direttive, con invitati e modelli. Lo show sarà poi trasmesso in diretta dalla piattaforma della piattaforma Digital Fashion week di Milano. Con questo evento gli stilisti rientrano ufficialmente nel calendario nella camera della moda. Ne erano fuori dal 1998 quando uscirono per divergenze con il direttivo di allora. “Insieme è meglio per l’Italia per il sistema” dicono gli stilisti. «Non solo rientrano -aggiungi il presidente di Camera Moda Carlo Capasa – ma lo fanno con un lo fanno con un segno forte, uno show in un luogo che è simbolo di tante cose che sono successe. Loro sono uno dei simboli del Made in Italy e questo gesto può aiutare per ricominciare uniti».

«E’ il momento di farci valere c’è troppa invidia nei confronti di noi italiani eppure è  qui che tutti vengono a produrre. Facciamogli vedere chi siamo. Era da tempo che meritavano di rientrare, ora ci sembra ci è sembrato un dovere per l’Italia, ed è troppo importante esserci in questa prima Digital Fashion Week, uno sforzo per tutti grandi e piccoli». Una scelta che va addirittura oltre, non un video a porte chiuse ma dal vivo e all’aria aperta e in un luogo oggi molto rappresentativo. C’è voluto parecchio per capire se fosse stato è possibile per il lockdown le nuove disposizioni. Ma ora con la massima sicurezza faremo tutto manderemo gli inviti e ognuno sarà libero di decidere, se dovranno, i modelli tutti italiani sfileranno con le mascherine, nessun problema siamo del posto in assoluto più preparato della sicurezza».

photo-2020-05-17-17-48-42

La scelta dei Giardini dell’Humanitas non è un caso. Dolce e Gabbana sostengono l’istituto per la ricerca di Humanitas University diretta dal professor Mantovani oggi impegnato negli studi del Covid 19. «Ci siamo buttati anima e corpo, scelto di sfilare, consapevoli del messaggio: L’Italia non si ferma.  Ci sembra giusto così. Certo tutto sarà, diciamo, più piccolo meno capi meno gente Ma sarà. Poi invece per l’alta sartoria e l’alta gioielleria stiamo preparando qualcos’altro, diciamo “digitale”, ci saranno presentazioni in video e cominceranno a girare a giorni». Vi state convincendo ? «Gli abiti vanno visti e toccati, assolutamente. Ma questa è un’emergenza e dobbiamo sperimentarci tutti, la situazione è difficile. Tutto è bloccato, ce l’e-commerce vero ma non basta. In Cina, Corea, Germania e Svizzera, Sud Africa e in Sud America qualcosa si vende ma, l’Europea, America e Russia sono fermi. Noi però non possiamo arrenderci e la digital  Fashion week sarà un bel segnale».

La stagione comincerà così e sarà una maratona dalla prossima settimana. Londra Parigi e Milano da Londra: la moda digitale fa dunque sul serio. «Con la soddisfazione di ricevere Dolce e Gabbana e poi Gucci (che ha anticipato che ci sarà con un video ) e Prada ed Etro e tanti altri siamo entusiasti, saranno 4 giorni intensi dal 14 al 17 luglio»  spiega Capasa che l’11giugno avrà pronto un primo calendario provvisorio. E aggiungi dettagli, i brand avranno la slot di 20 minuti a disposizione per la diretta, ognuno libero di scegliere la formula e le collezioni pre uomo o donna che saranno trasmessi su piattaforma di tutto il mondo. «Noi come Camera aiuteremo ad aggiungere più contenuti possibili interviste o backstage». Per gli show room e le presentazioni dunque ci sarà con uno spazio a parte e aperto. «Volevamo dare un segno forte al mercato, alle persone, per promuovere le collezioni uscite è in lavorazione, avvicinarsi agli agenti e alle campagne vendita, che sono sicuramente limitate ma importante. La gente non viaggerà, ma sarà con noi collegato tutto il mondo. È un esperimento mai provato, però il successo del precedente con il digitale per la Cina ci rende più ottimisti. E la Francia  “sbircia”.  6- 8 luglio alta moda 9-13 collezioni maschili. Londra 12 al 14 giugno ma con una formula più «show room»

Paola Pollo – Corriere della Sera

What do you think?

Written by madonienews

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Comments

0 comments

Rinasce il sentiero storico-culturale di Madonna della Neve a Collesano

Esercizi alimentari chiusi le domeniche a partire da domani. Nuovo ordinanza del sindaco di Bagheria