in , ,

Diocesi di Cefalù. Indicazioni Diocesane per la Solennità del Corpus Domini

A seguito e in ottemperanza del Decreto-Legge del 26 aprile 2020, n. 19 circa le: «Misure urgenti per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da COVID-19» (GU n. 108 del 27/04/2020);

photo-2020-09-30-21-28-57

Presa visione del Protocollo di intesa tra il Ministero dell’Interno dello scorso 07 maggio 2020 e la Conferenza Episcopale Italiana circa la ripresa delle celebrazioni liturgiche con il Popolo;

Considerato il Comunicato stampa (37/2020) del 07 maggio 2020 della Conferenza Episcopale Italiana;

Tenuto conto del precedente Comunicato diocesano del 13 maggio 2020 (9);

Presa visione delle Disposizioni diocesane sul culto eucaristico del 06 agosto 2017 (allegato 1);

Alla luce dei cann. 381 § 1 e 391 del Codice di Diritto Canonico,

STABILISCO

1. Sono sospese tutte le processioni del Corpus Domini previste per il giorno della solennità (14 giugno) sia con il Popolo che da parte dei singoli ministri; così come non sono permesse altre processioni eucaristiche.

2. Potranno essere organizzati turni di Adorazione Eucaristica (anche notturna) nel giorno della solennità o nel corso dell’ottavario e sempre nel rispetto delle norme igienico sanitarie vigenti e di quelle liturgiche.

3. § 1 Per il giorno del Corpus Domini, dopo la celebrazione della Santa Messa, in chiesa o all’aperto, a cui generalmente seguiva la processione, tutta la Comunità potrà sostare in preghiera davanti alla Santissima Eucaristia per un certo tempo o in silenzio o animando quel momento con canti e preghiere.

photo-2020-05-17-17-48-42

§ 2 Potrà essere utilizzata la proposta preparata dal Servizio pastorale Liturgia, presente nel Sussidio Anche voi date testimonianza (on line da lunedì 08 giugno p.v.). Si ricorda che l’Adorazione scaturisce “naturalmente” dalla celebrazione dell’Eucaristia; pertanto, durante la Messa si consacrerà l’ostia che poi, consacrata, sarà esposta per l’Adorazione. L’Adorazione segue e non precede la celebrazione eucaristica.

4. § 1 La reposizione del Santissimo Sacramento avvenga in forma processionale senza portare il baldacchino o ombrello eucaristico. Ad essa prenderanno parte esclusivamente due accoliti o ministranti con le candele accese, il turiferario, il diacono, se è presente, e il presbitero. Per questa forma si eviti con massima cura il percorso che invada i posti contingentati e riservati ai fedeli.

§ 2 Mentre si ripone il Santissimo Sacramento, tutti rimarranno fermi ai loro posti acclamando con il canto. Terminata la reposizione, si potrà consentire l’uscita dei fedeli dalla chiesa, sempre nel rispetto delle norme di sicurezza. 

5. Nei giorni del Corpus Domini, le Caritas parrocchiali compiano gesti concreti di carità a sostegno dei più bisognosi.

6. Attraverso il Sussidio liturgico-pastorale Anche voi date testimonianza e altri strumenti pastorali si aiutino le comunità a vivere la Statio Ecclesiae Cephalocensis del 20 giugno p.v. a Polizzi Generosa.

Certo della comprensione di tutti, auguro ogni bene nel Signore, invocando per tutti la Sua benedizione.

✠ Giuseppe Marciante

Whats-App-Image-2020-07-02-at-17-49-37

What do you think?

Written by madonienews

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Comments

0 comments

Aperto a breve il parco giochi Iqbal Masih di Isnello

Concorso internazionale “Un Cuore d’Artista” a Castelbuono