in , ,

Portati fuori regione i rifiuti a Termini Imerese.Troppo umido nell’indifferenziato, l’impianto di discarica rigetta tutto.

Inizia a farsi preoccupante per non dire drammatica la questione rifiuti a Termimi Imerese, sopratutto quando la cittadinanza non rispetta la raccolta nella sua sostanza e veridicità dei fatti. Un’emergenza che lo stesso Commissario straordinario Antonino Lo Presti ha sottolineato nelle problematiche sdi smaltimento.

“L’indisponibilità di impianti di compostaggio a livello regionale ci ha costretti nei giorni scorsi a conferire la frazione organica dei rifiuti unitamente all’indifferenziato – spiega il commissario – Purtroppo, la discarica ci ha rigettato i carichi per “eccessiva presenza di umido nell’indifferenziato” e ci siamo ritrovati inevitabilmente con i compattatori pieni: queste circostanze hanno generato disservizi al cittadino di cui ci scusiamo“.

photo-2020-05-17-17-48-42

Per affrontare e risolvere la problematica “stiamo predisponendo un “piano straordinario”, trasferendo temporaneamente i rifiuti organici fuori regione, ed eliminando i rifiuti da terra, utilizzando ulteriori automezzi messi a disposizione dalla Dusty, società di gestione del servizio – conclude Lo Presti – Ci scusiamo con la cittadinanza per i disservizi che si sono generati in questi giorni per cause non dipendenti dalla nostra volontà”.

Effettivamente se la gente non collabora non si può arrivare a quella sua essenzialità e realtà di poter conferire nei giusti modi. A tal proposito saranno effettuati maggiori controlli e questo modus operandi di tanti porterà a sanzioni inevitabili per coloro che saranno “beccati” in flagranza nei fatti.

Whats-App-Image-2020-07-02-at-17-49-37

What do you think?

Written by madonienews

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Comments

0 comments

Movimento Democratici per Castelbuono.Ripicche personali sugli amministratori pubblici. La Magistratura farà luce su alcune vicende

Rischio incendi e ondate di calore per la giornata di oggi