in , , ,

Consiglio Comunale a Polizzi Generosa. Il gruppo di opposizione abbandona l’aula: “Negato il diritto alla parola”

Iniziano a scaldarsi i toni e gli impulsi nei primi consigli comunali a Polizzi Generosa tra il gruppo di minoranza di “Miglioriamo Polizzi” e il gruppo di maggioranza di “Costruire Comunità”. Nella terza seduta di Giovedì 12 il Presidente del Consiglio Patrizio David ha negato il diritto di parola nella fattispecie al consigliere di opposaizione Maria Gandolfa Albanese, sulla tematica relativa all’approvazione del programma per incarichi di consulenza (delibera di giunta n. 129/2020).
A tale negazione il gruppo ha abbandonato l’aula e, tramite la loro pagina Facebook hanno fatto presente che, tale azione intrapresa nega i diritti di parola e trasparenza che il gruppo intende mettere in atto per la collettività e il bene comune. Dispiaciuta il consigliere Albanese che si è vista negata il diritto di esprimere il suo parere in delle regole che non possono essere manipolate e calpestate senza giustificati motivi.

photo-2020-09-30-21-28-57

Il gruppo Miglioriamo Polizzi nel contesto ha voluto far sapere la loro, tramite la pagina social, rivolgendosi alla cittadinanza:

photo-2020-05-17-17-48-42

Cari amici, cari concittadini tutti, nell’ultimo post avevamo parlato del nostro essere realmente ed effettivamente propositivi; adesso, daremo fede al nostro impegno di essere TRASPARENTI con voi. Nella seduta consiliare di ieri, abbiamo 𝗔𝗕𝗕𝗔𝗡𝗗𝗢𝗡𝗔𝗧𝗢 l’aula. Ebbene sì, siamo solo al terzo consiglio di questa nuova legislatura e ci siamo trovati nostro malgrado costretti a compiere un simile gesto, ed è giusto che voi tutti ne veniate a conoscenza. Ci siamo ribellati, con lo strumento che la legge ci offre, ad una gestione scorretta dei lavori, priva di ogni logica e soprattutto contraria alla democrazia. 𝐒𝐢̀, 𝐥𝐚 𝐃𝐄𝐌𝐎𝐂𝐑𝐀𝐙𝐈𝐀. Non permetteremo, infatti, che ci venga tolta la parola quando è nostro diritto, anzi, DOVERE intervenire; e non approveremo 𝗠𝗔𝗜 qualcosa fino a quando non siamo estremamente sicuri che sia a beneficio dell’intera collettività. Rimane forte in noi il proposito di lavorare fattivamente alla realizzazione di progetti e programmi di cui la comunità può trarre vantaggio, ma l’incapacità della gestione dei lavori consiliari- con cui ogni volta siamo costretti a confrontarci- pregiudica e rallenta ogni forma di collaborazione istituzionale.Utilizzeremo questo canale per rendervi edotti di tutto ciò che succede in quello che è il vostro (il nostro) parlamento. Pronti per ogni chiarimento e disponibili a dialogare con voi nelle forme che questo periodo emergenziale ci impone.

What do you think?

Written by madonienews

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Comments

0 comments

Due nuovi casi Covid a Bompietro

Emergenza Covid a Bagheria. Nuova chiusura delle scuole del primo ciclo di studi dal 16 al 21 Novembre