Cerda. 60 i positivi al Covid. Ordinanza restrittiva del sindaco Salvatore Geraci

Situazione complicata per la comunità di Cerda che, deve mettere in conto i casi preoccupanti di positività in paese arrivati a 60. Il sindaco Salvatore Geraci ha dovuto per forza maggiore attuare una nuova ordinanza restrittiva per cercare di limitare il tutto, sopratutto evitando che la cittadinanza possa ulteriormente complicare i contatti, vista l’emergenza epidemiologica.

photo-2020-09-30-21-28-57

– La chiusura al pubblico degli uffici comunali, con la quale si mantiene la doverosa comunicazione a mezzo dei recapiti telefonici del personale e dei rispettivi indirizzi di posta elettronica.

photo-2020-05-17-17-48-42

– La predisposizione di modalità alternative che garantiscano l’espletamento delle urgenze limitando al minimo indispensabile il contatto con l’utenza, privilegiando, nella gestione delle suindicate urgenze, le modalità telematiche. Agli uffici che erogano i servizi essenziali, di limitare l’attività agli atti urgenti e indifferibili.

– La limitazione del rilascio delle Carte Identità Elettronica (CIE) solamente ai casi di comprovata urgenza e previo appuntamento telefonico.

– Di limitare la ricezione dei documenti all’Ufficio Protocollo alle sole modalità telematiche o mediante il servizio postale;

– La chiusura di tutte le piazze del Comune, alfine di evitare l’assembramento e lo stazionamento delle persone, è consentito solo l’accesso per poter usufruire dei servizi erogati agli esercizi commerciali e produttivi che esercitano la propria attività all’interno di detti luoghi, nonché per l’accesso agli uffici pubblici;

– E’ vietato l’assembramento e lo stazionamento lungo tutto la via Roma, resta consentita la circolazione per l’accesso a tutti i servizi erogati agli esercizi commerciali e produttivi che esercitano la propria attività nella via Roma, nonché per l’accesso agli uffici pubblici;

– La chiusura della scuola per l’infanzia;

– Il divieto d’’ingresso nel territorio comunale ai venditori ambulanti al dettaglio provenienti da altri Comuni;

– La chiusura del mercato quindicinale;

–  La chiusura del Cimitero Comunale;

–  Le cerimonie funebri sono consentite con l’esclusiva partecipazione di congiunti e, comunque, fino ad un massimo di trenta persone, è vietata la formazione di assembramenti o cortei di accompagnamento al trasporto del feretro;

– La chiusura della Villa Comunale e del Parco Giochi e di tutte le aree attrezzate per il gioco dei bambini;

– 𝗱𝗶 𝗱𝗮𝗿𝗲 𝗮𝘁𝘁𝗼 𝗰𝗵𝗲 𝗹𝗲 𝗱𝗶𝘀𝗽𝗼𝘀𝗶𝘇𝗶𝗼𝗻𝗶 𝗱𝗲𝗹𝗹𝗮 𝗽𝗿𝗲𝘀𝗲𝗻𝘁𝗲 𝗼𝗿𝗱𝗶𝗻𝗮𝗻𝘇𝗮, 𝘀𝗮𝗹𝘃𝗼 𝘂𝗹𝘁𝗲𝗿𝗶𝗼𝗿𝗲 𝗽𝗿𝗼𝗿𝗼𝗴𝗮, 𝗽𝗿𝗼𝗱𝘂𝗰𝗼𝗻𝗼 𝗲𝗳𝗳𝗲𝘁𝘁𝗶 𝗳𝗶𝗻𝗼 𝗮𝗹 𝟯𝟭 𝗴𝗲𝗻𝗻𝗮𝗶𝗼 𝟮𝟬𝟮𝟭.

Il Sindaco Salvatore Geraci 

What do you think?

Written by madonienews

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Comments

0 comments

Il tampone molecolare conferma le positività nella RSA San Michele. Sono 83 i casi Covid a Gangi

No alle scorie sulle Madonie. Seduta straordinaria con i vertici regionali a Petralia Sottana