in , , ,

Sempre meno certezze per i lavoratori della Blutec di Termini Imerese. “Abbiamo pagato le conseguenze”

immagine di repertorio

i chiediamo perché dopo 10 anni ancora oggi ci ritroviamo a parlare di cig. Vogliamo conoscere i progetti che i commissari hanno presentato al ministero dello Sviluppo economico. Noi come organizzazioni sindacali non sappiamo nulla”. A parlare è Giacomo Ranieri, operaio della Blutec di Termini Imerese e rappresentante sindacale fim-Cisl, intervenuto ai microfoni della trasmissione “Cosa succede in città” su Radio Cusano Campus. 

photo-2020-05-17-17-48-42

Ranieri e gli altri 634 operai sono in cassa integrazione da 10 anni, la cig straordinaria è stata prorogata fino a giugno dopo mesi di stallo.  
“Siamo fermi al 4 ottobre quando abbiamo parlato con i commissari e ci siamo opposti alla cig per cessazione attività, che significava accettare i licenziamenti senza avere garanzie – ha affermato Ranieri-. Poi siamo arrivati al decreto per il prolungamento della cig. Abbiamo però chiesto un incontro al ministero dello Sviluppo economico per capire quale percorso stanno intraprendendo i commissari. La cig dopo 10 anni non serve più perché se ogni volta si deve rinnovare la cig vuole dire che non è stata trovata una soluzione e questo è un fallimento della politica”.
 
“Dobbiamo ancora ricevere le mensilità da ottobre in poi, l’Inps non le ha ancora erogate – ha aggiunto il collega Vito La Mattina -. Non ce la facciamo più, siamo arrivati. Noi che lavoriamo da 30 anni non siamo mai andati in rosso, oggi c’è la legge che dice che anche se hai un solo pagamento arretrato sei un malpagatore. I governi sono i responsabili di tutta questa situazione, non possiamo pagare noi le conseguenze. Vogliamo un lavoro, per avere un futuro migliore. Dopo 10 anni siamo veramente stanchi. Dobbiamo fare delle iniziative veramente dure”.“

photo-2020-09-30-21-28-57

What do you think?

Written by madonienews

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Comments

0 comments

Buongiorno Edicola. Le Prime Pagine di oggi 13 Gennaio

Messina. Cateno De Luca minacciato. Ritira l’ordinanza restrittiva anti Covid