Ragazza trovata morta a Caccamo, per pm “indagato incline al delitto”

Rimandata l’autopsia, inizialmente fissata per oggi, sul corpo della vittima. I legali del 19enne accusato di omicidio hanno chiesto che sia il gip, con un proprio perito, e non il pm attraverso un suo consulente, a svolgere l’esame

photo-2020-05-17-17-48-42

“Personalità incline al delitto e insensibile alla gravità dell’evento” e pericolo di fuga: con queste motivazioni i magistrati della Procura di Termini Imerese hanno disposto il fermo di Pietro Morreale, il 19enne di Caccamo accusato di aver ucciso la fidanzata 17enne Roberta Siragusa e di aver cercato di disfarsi del corpo dandogli fuoco. Il cadavere della minore è stato rinvenuto in fondo a un burrone nelle campagne di Caccamo domenica mattina. L’udienza di convalida del fermo, che doveva tenersi oggi, è slittata a domani. Il gip dovrà pronunciarsi sulla conferma del provvedimento e sulla richiesta di custodia cautelare in carcere che avanzerà la Procura di Termini Imerese che conduce l’indagine.

Slitta anche l’autopsia, inizialmente fissata per oggi, sul corpo della vittima. I legali di Morreale hanno chiesto che sia il gip, con un proprio perito, e non il pm attraverso un suo consulente, a fare l’esame autoptico.

photo-2020-09-30-21-28-57

What do you think?

Written by madonienews

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Comments

0 comments

SO.SVI.MA -Contributi a fondo perduto per la realizzazione di invasi aziendali (laghetti)

È iniziato stamane nell’Irccs Oasi di Troina (Enna) il richiamo del vaccino anti-Covid