in , ,

Decoro Urbano a Bagheria. Si installano su Corso Umberto i posacenere

Nuova azione per il decoro urbano ed il rispetto dell’ambiente. Sono in fase di installazione lungo corso Umberto I diversi porta cicche.

L’iniziativa resa possibile grazie alla donazione dell’officina di Michele Pagano in collaborazione con Mars Srl e la tipografia Solunto risponde anche ad un impegno che l’amministrazione comunale aveva preso con la redazione di “Striscia la notizia” con la quale il sindaco Filippo Maria Tripoli aveva preso un impegno: ridurre la dispersione dei mozziconi in città. 
I filtri delle sigarette sono infatti tra i primi inquinanti in plastica: due terzi del totale vengono lasciati nell’ambiente. Un recente studio ha scoperto che i mozziconi di sigarette inibiscono la crescita delle piante, le cicche vengono anche gettate nei corsi d’acqua e, alla fine, finiscono negli oceani.
«Grazie alla donazione di Michele Pagano, Mars e alla tipografia Solunto  che, con professionalità e generosità si sono impegnati alla realizzazione del posacenere in ferro offrendole alla comunità bagherese, non solo stiamo offrendo un ottimo servizio  a tutta la comunità bagherese»  – dice il sindaco Tripoli– «ma stiamo mantenendo ad un impegno, per il bene dell’ambiente, assunto  con Striscia la notizia aderendo alla campagna “No mozziconi a terra». 

photo-2020-05-17-17-48-42

«La nostra è una dimostrazione di affetto vero Bagheria» – dicono i donatori –«abbiamo preso a cuore una problematica comune a collaborato ad arginarlo con serietà e tempestività. La presenza dei posacenere permetterà di contenere per lo meno a un comportamento errato, istintivo, purtroppo comune,  dettato da cattive abitudini, del cinismo è spesso indifferenza». 
L’amministrazione comunale e i donatori vogliono così  «sensibilizzare la cittadinanza al rispetto dei luoghi pubblici e la salvaguardia del territorio partendo da piccoli gesti  semplici ma talvolta rivoluzionari tanto da provocare col tempo un mutamento allo stile di vita della comunità bagherese»
«Rispettare l’ambiente, rispettare i luoghi pubblici è anche rispettare la propria salute» – conclude il sindaco Tripoli.

photo-2020-09-30-21-28-57

What do you think?

Written by madonienews

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Comments

0 comments

Confcommercio: “In Sicilia siano ‘gialle’ le aree basso rischio”

Palermo. La Guardia di Finanza scova 104 “furbetti del buoni spesa” non aventi diritto