in , , ,

Casa lager a Palermo: “T’ammazzo a legnate, butta sangue”, schiaffi e calci agli anziani

Ennesimo caso violento e inoperoso ai danni di anziani in una casa di riposo a Palermo. 4 persone sono state arrestate dalla Guardia di Finanza per maltrattamenti e violenze sugli ospiti presenti nella struttura “I nonnini di Enza” di viale Lazio. I militari avendo piazzato delle telecamere e microspie sono risaliti ai moventi e hanno fatto scattare l’operazione. Calci e pugni, per non parlare delle frasi ingiuriose rivolte. – “Ti prendo a bastonate, t’ammazzo a legnate”, “cosa inutile, sei una prostituta nata…devi buttare il sangue qua e devi morire, tanto se muori che mi interessa”, e via con schiaffoni, calci e insulti agli anziani ospiti della casa di riposo “I nonnini di Enza”.

photo-2020-09-30-21-28-57

In un’intercettazione si sente un’anziana ospite della casa di riposo spiegare a una delle indagate come le piacerebbe essere trattata da chi tra l’altro è pagato per occuparsi di lei: “Io vorrei solo avere a che fare con una persona più umana…”, dice con tutto il candore possibile per una “nonnina”. “Il ricorso a forme di violenza fisica e morale da parte degli indagati non ha assunto carattere episodico ma costituisce – si legge nell’ordinanza del gip – espressione di un consolidato modus operandi contrassegnato dal sistematico ricorso a forme di prevaricazione e sopraffazione nei confronti degli anziani ospiti, spinti fino ad atti di vile aggressione alla loro sfera di integrità fisica, oltre al loro patrimonio morale”.

photo-2020-05-17-17-48-42

I gestori e gli operatori della struttura dovranno rispondere del mancato rispetto delle prescrizioni dettate dalla normativa anti Covid e dei reati in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro. “I dipendenti della struttura assistenziale – ricostruiscono dal comando provinciale del nucleo di polizia economico-finanziaria – non facevano uso dei dispositivi individuali di protezione, pur entrando a contatto stretto in un luogo chiuso con soggetti anziani particolarmente fragili”. Per precauzione tutti gli ospiti della casa di riposo, che dopo il sequestro preventivo sarà affidata a un amministratore nominato dal tribunale, sono stati sottoposti al tampone per prevenire eventuali e pericolosi focolai di Coronavirus.“

What do you think?

Written by madonienews

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Comments

0 comments

Le Prime Pagine dei maggiori quotidiani di oggi 22 Febbraio

Mondello e Madonie. Gite fuori porta e svago per i siciliani. Dove ce gente però, molto spesso ce assembramento….