Ex acciaieria AFEM di Campofelice di Roccella. Michela Taravella:”Riprenderemo l’interlocuzione con la proprietà, per dare un giusto decoro all’area “

– Rimane ad oggi uno scempio quello dei capannoni abbandonati delle ex acciaierie ferriera Mediterranea di Campofelice di Roccella. Una struttura rimasta abbandonata da tanto tempo, ove rimangono i soli ruderi, in uno scenario non consone alla bella cittadina circondata dalla spiaggia. Zona industriale fiorente un tempo e sede di lavoro di 120 operai che avevano anche abbandonato la campagna per lavorare in una struttura di prospettiva industriale di allora.

photo-2020-09-30-21-28-57
photo-2020-05-17-17-48-42

L’azienda rimane proprietaria di quel terreno ottenuto per poche lire e, ad oggi non ci sono situazioni sul quale possano nascere realtà diverse ma, si potrebbe prospettare anche la creazione di un albergo se venissero abbattuti i capannoni e aver un piano diverso come dice il sindaco di Campofelice di Roccella, Michela Taravella – “Le prospettive future dell’amministrazione sono quelle di riprendere sicuramente un’interlocuzione con la proprietà e cercare di riportare il tutto ad un livello diciamo di decoro che è dovuto, anche per lo sviluppo turistico di questa zona”.

“Vi è stato anche un percorso di bonifica e di riqualificazione del territorio dalle precedenti Amministrazioni Vasta e Battaglia , con attività necessarie per la tutela ambientale ed il recupero dei siti. – come continua il sindaco Taravella – Da parte nostra abbiamo sempre seguito e vigilato sull’espletamento delle procedure che sono in fase di definizione, sotto il profilo ambientale. Necessita, invece, un immediato intervento dal punto di vista paesaggistico, visto che deturpa le grandi potenzialità di sviluppo turistico di questa enorme zona costiera”

What do you think?

Written by madonienews

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Comments

0 comments

Come prenotare il vaccino in Sicilia tramite i canali di Poste Italiane

Collesano. Due nuovi casi Covid nella scuola dell’infanzia