Attacco ai sindaci delle Madonie. Mario Cicero chiede all’Unione dei Comuni e all’ANCI di prendere posizione

In queste ore stiamo assistendo all’ennesimo attacco nei confronti dei Sindaci. In questi mesi di “guerra” dall’inizio della pandemia, siamo stati lasciati soli a fronteggiare sia l’emergenza pandemica che a governare tutti i processi di programmazione che una comunità vive ogni giorno (bilancio, opere pubbliche, manutenzione, gestione dei rifiuti, situazione idrica, disagio sociale, promozione culturale e turistica ecc..).

Diverse categorie di dipendenti pubblici che hanno svolto il loro dovere in certi momenti sono stati definiti eroi. Noi sindaci con le rispettive Giunte, siamo stati presenti e disponibili per dare risposte ai nostri cittadini per sopperire e sostituirci all’Asp, alla Protezione Civile, alla Prefettura, al mondo delle scuole. Abbiamo continuato ad alzarci presto la mattina e non ci siamo fermati né di sabato né di domenica. In poche parole, come abbiamo sempre fatto, non ci siamo risparmiati, con l’aggravante del covid-19 che ha messo a dura prova tutti, dai bambini agli anziani, ma in modo particolare sul piano psicologico chi è sul fronte, vedi i Sindaci e gli Amministratori, impegnati a dare risposte ai cittadini senza farsi mai prendere dallo sconforto.

photo-2020-05-17-17-48-42

Questa è la vita che ormai conduciamo dall’inizio della pandemia, con l’incubo e l’angoscia di sbagliare e di avere sulle coscienze possibili casi di decessi dovuti al covid-19. Dopo questa doverosa premessa chiedo a Lei Presidente dell’Anci Regionale e a Lei Presidente dell’Unione di prendere posizione dinanzi alle Istituzioni, a partire dal Presidente della Repubblica fino agli organi di stampa, per un maggior rispetto nei confronti di noi Sindaci in quanto è surreale, dopo quello che viviamo ogni giorno stando sul fronte, pensare a qualche collega costretto a dimettersi a causa della superficialità nel vaccinarsi. Chi chiede questo non comprende il danno che arreca alle comunità. L’arrivo dei commissari pregiudica l’attività di programmazione di un Ente, mortifica le forze politiche di quella comunità, si devono spendere somme per nuove elezioni, si costringe quella comunità a vivere nel limbo anche alla luce del rinvio delle elezioni dovuto al covid-19.

Quanto espresso non giustifica il comportamento dei colleghi ma per “buccia di banana” non si possono crocifiggere bravi amministratori e peggio ancora, lasciare i Comuni senza guida. Chiedo al Presidente dell’Anci Sicilia e al Presidente dell’Unione Madonie di far vibrare questa protesta dinanzi le Istituzioni sovracomunali e di chiedere ai colleghi di rimanere nel loro ruolo per continuare a servire le comunità che li hanno chiamati a fare i Sindaci. Si coglie l’occasione per porgere Distinti Saluti.

photo-2020-09-30-21-28-57

Il Sindaco

Sig. Mario Cicero

What do you think?

Written by madonienews

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Comments

0 comments

Covid in aumento ad Altavilla Milicia. Il sindaco chiude le scuole e chiede la Zona Rossa

Confermati i casi Covid a San Mauro Castelverde. Si attendono per domani le disposizioni regionali