in , , , ,

Docente morta a Palermo per Astrazeneca. Esposto della famiglia ad Asp ed Aifa

I familiari di Cinzia Pennino, 44 anni, la docente di scienze morta a Palermo due settimane dopo avere ricevuto la prima dose del vaccino AstraZeneca hanno depositato un esposto e un’istanza di accesso all’Aifa e all’Asp. I legali che assistono i familiari della donna, intendono verificare se ci siano profili di responsabilità ma anche criticità legate al consenso informato.

photo-2020-09-30-21-28-57
photo-2020-05-17-17-48-42

In particolare vogliono capire perché la docente era stata in un primo tempo rimandata indietro e poi invece vaccinata da un secondo medico, quattro giorni dopo, che non si è posto gli stessi problemi del primo.
    Sulla vicenda il procuratore aggiunto Ennio Petrigni e il sostituto Giorgia Spiri hanno aperto un fascicolo. Secondo il parere dei familiari – riportato nell’esposto presentato con l’assistenza degli avvocati Raffaella Geraci e Alessandro Palmigiano – la professoressa Cinzia Pennino era in ottima salute fino alla data della somministrazione del vaccino AstraZeneca e risulterebbe, quindi, evidente un rapporto causa/effetto tra il vaccino e la trombosi mortale

What do you think?

Written by madonienews

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Comments

0 comments

Termini Imerese. Dopo aver ucciso il marito và a lezione di canto

Sicilia. Tamponi antigenici rapidi e test sierologici per il Covid. Accordo Regione e Federmarma