in , , , ,

349° Anniversario del SS. Crocifisso a Polizzi Generosa. Seppur in toni minori, è sempre “A festa du Signuri “

Il 349° Anniversario dei Festeggiamenti del SS Crocifisso è ombreggiata, così come lo è stato lo scorso anno, dalla pandemia che “riduce” il senso festivo di una ricorrenza annuale e del contesto delle stesse bancarelle che ne diluiscono l’aspetto bellico.  Il 3 e 4  Maggio, cioè ” a Festa du Signuri” a Polizzi Generosa , mette in evidenza però l’effettiva realtà del culto che viene sempre messo in primo piano proprio per le aspettative della comunità, che l’attende la festa, così come quella di San Gandolfo, patrono della Città.

photo-2020-09-30-21-28-57

Deputazione del SS. Crocifisso che vanta una lunga storia tra tradizioni ed eventi che ne hanno caratterizzato la serietà e gli aspetti vivi di una “famiglia” che porta scrupolosamente custodita la figura lignea nella sua Chiesa del Carmine. Tali restrizioni adottate in ambito generale, portano ad un minor coinvolgimento di persone in giro, in aggiunta ai polizzani residente fuori che mancano, con qualche presenza annuale che viene notata quando manca nei piccoli paesi ma, il tutto ne caratterizza e racchiude la festa, nelle sole presenza delle Sante Messe celebrate quest’anno nella Chiesa principale di Polizzi e cioè la Chiesa Madre, proprio in virtù di evitare assembramenti e poter aver un miglior distanza di posti e sicurezza interpersonale.

photo-2020-05-17-17-48-42

Il Comune stesso, qualche mese addietro, ha aderito all’Associazione Citta del SS. Crocifisso del Comune di Gravina di Puglia (BA), città in cui prevalente è il culto del SS. Crocifisso. Tale adesione porta ad attivare forme di collaborazione volte alla promozione turistica, religiosa e sociale dei territori di riferimento attraverso l’individuazione di azioni immateriali e materiali che possono trovare linee di progetto e finanziamento unitarie e/o specifiche.

Varie città e comuni  hanno preso parte a tale sottoscrizione tra cui Castelbuono, Monreale e  qualche giorno fa anche Geraci Siculo, al fine di stabilire una efficace collaborazione per l’attuazione di progetti di recupero e di un percorso culturale, religioso e di valorizzazione territoriale, senza scopi di lucro. Una festa che può solo migliorare e allargare gli orizzonti culturali e tradizionali e religiosi.

Antonio David

What do you think?

Written by madonienews

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Comments

0 comments

Il duro compito di Maria Terranova, sindaca di Termini Imerese. “Attaccata da tutti, ma so ben reagire”

Prevenzione oncologiche ASP Palermo. Le Farmacie delle Madonie partecipano allo screening del tumore al colon retto