in , , ,

Amministrative ad Alia. Il Tar della Sicilia, accoglie il ricorso presentato dal candidato sindaco Francesco Todaro

Un ritardo di un minuto e mezzo nella presentazione della lista è “meno che lieve” e inoltre è addirittura “incerto” dal momento che dipende dalla “calibratura degli orologi con cui è stato rilevato”. Lo sostiene il Tar della Sicilia, che ha accolto il ricorso presentato dal candidato sindaco Francesco Todaro dopo che quest’ultimo si era visto escluso dalla corsa elettorale per un ritardo di novanta secondi rispetto al termine ultimo di presentazione della lista. Todaro, quindi, potrà partecipare alle elezioni del 10 e 11 ottobre sfidando l’altro aspirante sindaco, Antonino Guccione.

tyryt

“Ritardo lieve”

“Un ritardo lieve”, ribadiscono i giudici della seconda Sezione del Tar accogliendo il ricorso presentato dall’avvocato Maria Antonietta Cocchiara per conto di Todaro. Secondo il colelgio presieduto da Nicola Maisano ciò che conta è “il momento in cui il rappresentante di lista è entrato nella sede del Comune”, e non quello di ingresso nell’ufficio per la presentazione delle liste”. I giudici ricostruiscono anche glia ttimi concitati della presentazione della lista ‘Todaro sindaco – Un sindaco per la gente e tra la gente. Alia nel cuore sindaco’: “Non risulta che il segretario comunale abbia svolto alcun accertamento per verificare l’esatto momento in cui il rappresentante di lista è entrato in Comune”, scrivono facendo pendere la bilancia dalla parte di Todaro: “La ricostruzione di parte ricorrente secondo la quale l’ingresso sarebbe avvenuto prima delle 12 appare più che plausibile dal momento che l’ufficio di presentazione delle liste è collocato al secondo piano dello stabile”.

“Ha prevalso il principio del ‘favor partecipationis’”

“L’argomentazione sostenuta dai ricorrenti della prevalenza del ‘favor partecipationis’ a fronte del ritardo lieve unitamente alla completezza della documentazione prodotta per la presentazione della lista elettorale è stata pienamente accolta – sostiene Cocchiara -. Ci riteniamo soddisfatti dell’accoglimento del ricorso elettorale che ha ripristinato il principio di democrazia in favore di tutti i cittadini nella scelta del governo locale”. – livesicilia

photo-2020-09-30-21-28-57

What do you think?

Written by madonienews

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Comments

0 comments

Sinalp e Usi. I lavoratori del grupp Fortè vincono la battaglia e passano alla società IGES di Roma