in , , , ,

Pareggio esterno per il Castellana contro il Branciforti. 2-2 con reti di Ferrara e Gnoffo

Dopo il minuto di raccoglimento per una bambina scomparsa prematuramente , inizia la partita della quarta giornata di campionato del Girone C di Prima Categoria tra il Branciforti e il Castellana. Una gara importante per entrambe le formazioni che vede le compagini speranzose di incamerare punti. Inizio pimpante per la squadra di Leonforte che, dopo i primi minuti già si presenta davanti al portiere Savasta che al limite dell’area mette a terra un giocatore , prendendo già la p rima ammonizione.

Città di Castellana che scende in campo con il 1 Savasta, 2 Di Gangi Diego, 3 Di Gangi Danilo,4 Ferrara, 5 Cigno 6 Storiale, 7 Norato, 8 Tessitore, 9 Gnoffo,10 Lo Re, 11 Bisogno. All. scavuzzo – Branciforte Leonforte con 1 Astolfo, 2 Lombardo, 3 D’Alessandro, 4 Inveninato, 5 Pirronitto, 6 Riccobene, 7 Screpis, 8 Zongo, 9 Paolillo, 10 Ingarao, 11 Zongo. All. Paolillo

tyryt

Castellana che ha la possibilità di passare in vantaggio dopo un quarto d’ora su punizione di Norato con il portiere Astolfo che che manda la palla sulla traversa, ma Di Gangi davanti la porta si divora un gol già fatto. Non sbaglia Inverinato dall’altro lato con una punizione magistrale che si insacca nell’angolo dove il portiere del Castellana non può arrivare. Dunque 1-0 per i padroni di casa e ospiti che tentano di reagire da subito e pari che arriva alla fine del primo tempo con Ferrara su un calcio d’angolo, ove il giocatore arriva da dietro indisturbato e insacca con un gol di testa. Secondo tempo che vede il vantaggio del Castellana con una palla persa da Screpis, serve involontariamente Gnoffo che, con un tocco di esterno mette a sedere il portiere del Branciforti. Accusa il colpo il Leonforte e sembrache i ragazzi di Paolillo non siano scesi in campo nella ripresa dopo aver preso il colpo del pari nel primo tempo. Castellana che rimane in 10 per l’espulsione di Cigno. Alla mezz’ora circa del secondo tempo il pari di Di Manno su una ribattuta di punizione, la palla arriva nei piedi del giocatore subentrato a Riccobene, che da fuori area scocca un rasoterra che spiazza Savasta. 2-2 che bilancia e soddisfa entrambe le squadre, dopo alcune scaramucce e cartellini gialli dell’arbitro Coletti di Catania

photo-2020-09-30-21-28-57

What do you think?

Written by madonienews

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Comments

0 comments

“L’ultimo lupo” il libro di Corrado Fortuna . Presentazione Domenica 31 Ottobre presso il Rifugio Marini

Università Kore di Enna. Al via le Giornate del volontariato siciliano