in , , , ,

Fondazione Bartolo Fazio. Eccellenze Agroalimentari in mostra

A partire dal prossimo giovedì 21 ottobre prende il via il ciclo di sette eventi, organizzato dalla Fondazione Bartolo Fazio e da IDIMED, per valorizzare le eccellenze agroalimentari siciliane e promuovere il consumo consapevole e sostenibile dei prodotti tipici dell’Isola. All’interno del Salotto Letterario di Donna Amunì a Palermo, che per l’occasione si trasformerà in un vero e proprio hub enogastronomico, non mancheranno rassegne didattiche, degustazioni e momenti sensoriali “per conoscere e riconoscere” il patrimonio della biodiversità alimentare siciliana.  

Palermo, 19 ottobre 2021– Una rassegna culturale di sette incontri con al centro la frutta tropicale, i legumi, il cioccolato, le aromatiche delle Madonie e la frutta secca di stagione: è il ciclo di eventi “il giovedì di Amunì”, che a partire dal prossimo 21 ottobre prenderà il via nel cuore del centro storico di Palermo e che proseguirà sino al 16 dicembre.  

Un evento organizzato dalla Fondazione Bartolo Fazio e da IDIMED, per “scoprire e riscoprire” le eccellenze gastronomiche siciliane attraverso i consigli degli esperti e senza trascurare momenti sensoriali e di sperimentazione dei prodotti tipici nostrani: “Da anni siamo impegnati come istituto a promuovere e valorizzare le eccellenze dei territori siciliani ed il consumo consapevole e sostenibile dei prodotti della Dieta Mediterranea – spiega Francesca Cerami, direttore generale Idimed – gli eventi organizzati con la Fondazione Bartolo Fazio mirano a proseguire il percorso culturale e di sviluppo sostenibile portato avanti dal Senatore, già presidente della Fiera della biodiversità siciliana che quest’anno giunge alla sua settima edizione”.

Un ciclo di eventi che mira a rafforzare la consapevolezza sulla “qualità dei prodotti” e che pone al centro le antiche tradizioni ma soprattutto le nuove “conoscenze” e sperimentazioni enogastronomiche portate avanti dagli attori siciliana della biodiversità agroalimentare: i produttori ed i coltivatori locali. Proprio per questo durante il primo dei sei incontri in programma sarà posto al centro del dibattito e della “tavola imbandita” la frutta tropicale di Sicilia: mango, litchi, longan, carambole, sono soltanto alcuni dei protagonisti della prima giornata di incontri. Prevista la presentazione del progetto TINFRUT a cura del responsabile scientifico, Vittorio Farina (Università degli Studi di Palermo), e dal project manager, Dario Bagarella, che illustreranno – anche attraverso momenti di degustazione e sperimentazione in cucina – gli aspetti salutistici e le proprietà nutraceutiche della frutta tropicale made in Sicily. A seguire una “vetrina di eccellenze tropicali” con degustazione di cocktail esotici a cura dell’Associazione Bartending Sicilia e le produzioni di mango della “Cupitur” di Pietro Cuccio, che saranno illustrate dall’esperto di settore Francesco Verri (Presidente associazione culturale “Frutta Tropicale Siciliana”). Tra gli eventi in rassegna le “Aromatiche Madonie”, un viaggio sensoriale tra i “profumi montani” previsto per il prossimo 18 novembre e “Buongiorno Siciliano”, con la presentazione del consorzio “Buongiorno Siciliano” a cura di Linda Moceri il 9 dicembre prossimo. “Con questa iniziativa la nostra Fondazione si radica sempre di più nel territorio valorizzando le peculiarità della Dieta Mediterranea e non solo – conclude Don Giuseppe Amato, Presidente Fondazione Fazio – Nello stesso tempo oltre alla collaborazione con Idimed continuiamo a intessere rapporti di collaborazione con tante realtà che potranno costituire la futura rete di partenariati della nostra organizzazione”.

tyryt
photo-2020-09-30-21-28-57

What do you think?

Written by madonienews

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Comments

0 comments

Green pass: aumentano i certificati malattia in Sicilia

Associazioni SOS Sicilia chiede l’intervento di Mattarella sulla tutela del patrimonio culturale