in , , ,

La Sicilia riprende otto progetti per le reti idriche. Recuperati 121 mln

Saranno recuperati 8 dei 31 progetti per le reti idriche in Sicilia, presentati dai Consorzi di bonifica per i fondi Pnrr ed esclusi nelle scorse settimane dal ministero delle Risorse agricole. Tutti e otto, infatti, rispettano i 23 parametri previsti. A spiegarlo è stato l’assessore all’Agricoltura della Regione siciliana, Toni Scilla, che ha riferito in Aula all’Assemblea regionale siciliana sull’incontro avuto con il ministro Stefano Patuanelli, un faccia a faccia che l’esponente della Giunta Musumeci ha definito “assolutamente positivo”. 

Degli 8 progetti 6 sono esecutivi per un valore di 45 milioni, e altri 2 sono definitivi per circa 75 milioni di euro. “Abbiamo così recuperato 121 milioni di euro – ha spiegato Scilla -. Era assurdo e ingiusto dire che i progetti presentati dai Consorzi di bonifica non erano finanziabili”.

Nella sua controreplica alle opposizioni Scilla è poi tornato sulle polemiche nate dalla bocciatura dei progetti siciliani e sul dialogo avviato con Roma per il recupero di alcuni di questi: “Non ho fatto un attacco personale al ministro Patuanelli”, ha affermato l’assessore all’Agricoltura aggiungendo che il decreto con l’elenco delle opere ammesse a finanziamento “è ancora impugnabile” tuttavia “è evidente che si sta ragionando complessivamente perché creare un conflitto tra Regione e Stato centrale è l’ultima cosa che vogliamo fare ma – ancora Scilla – se dovesse servire per difendere le reali questioni saremo pronti a farlo”.

tyryt

L’obiettivo è quello di recuperare almeno i sei progetti esecutivi rientrati in gioco per un valore complessivo di quasi 45 milioni euro: tre sono stati presentati dal Consorzio di bonifica Trapani 1, e uno ciascuno dai consorzi Agrigento 3, Ragusa 8 e Caltagirone 7. La road map prevede l’attesa delle verifiche sui progetti delle altre regioni ammessi al finanziamento: “Da un primo esame – ancora Scilla – emerge che tantissimi progetti presentati hanno superato l’inserimento nella piattaforma ma non hanno la documentazione completa che giustifichi il finanziamento”. In attesa ci sono anche altri due progetti della Sicilia, definitivi, per 76 milioni di euro, messi a punto dal Consorzio di bonifica Agrigento 3. “Questi ultimi sono finiti nella tabella dei progetti finanziabili con le eventuali economie”, ha spiegato Scilla.

L’assessore regionale all’Agricoltura ha comunque assicurato all’Aula: “Continueremo a lavorare di concerto con il ministero per trovare la soluzione e cercheremo di fare finanziare i sei progetti definitivi con i soldi del Piano”.

photo-2020-09-30-21-28-57

What do you think?

Written by madonienews

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Comments

0 comments

Parco delle Madonie e dei Nebrodi alla Borsa del Turismo extralberghiero

Incendi sulle Madonie. La solidarietà per le aziende zootecniche non ha confini