in , , , ,

Aggiudicati i lavori a Petralia Soprana. Consolidamento del costone roccioso e relativo pericolo della Chiesa del Loreto

E’ avvenuta la consegna dei lavori attesi da anni, sul consolidamento del costone roccioso di Petralia Soprana nel quartiere Loreto. Lavori che sono stati consegnati alla ditta aggiudicataria “Antonini s.r.l” di Perugia. Eliminato dunque il rischio idrogeologico del versante sud-ovest che metteva in pericolo anche la Chiesa di Loreto.

“Finalmente si risana una ferita aperta da molto tempo – dice il sindaco del borgo d’Italia Pietro Macaluso – dopo anni di attese siamo riusciti a risolvere questo gravoso problema. Con la realizzazione del consolidamento si mette in sicurezza l’intero costone, la chiesa di Loreto e il suo quartiere. Con l’affidamento dei lavori la struttura commissariale contro il dissesto idrogeologico ha colmato un ritardo imbarazzante. Le nostre sollecitazioni e l’impegno di tutta l’amministrazione comunale hanno portato questo importante risultato a vantaggio del centro storico sia in termini di sicurezza che naturalistico”.

tyryt

Un consolidamento che interessasi estende il centro storico di Petralia Soprana sino alla panoramica Madonnuzza, un viadotto realizzato tra il 1987 e 1991 mai completato a causa del fallimento dell’impresa esecutrice. Una vera e propria incompiuta, che ha favorito l’accentuarsi di fenomeni erosivi del pendio. Dopo tante vicissitudini oggi sono stati consegnati i lavori che dovranno concludersi entro la fine del mese di maggio prossimo.


L’intervento che sarà realizzato prevede la pulizia, sistemazione e rimodellamento del versante roccioso con la rimozione dei massi pericolanti. Su tutto il versante ripulito sarà posizionata e fissata la rete paramassi. Una scelta che garantirà la stabilità del costone assicurando l’assenza di impatto ambientale. La struttura della rete, infatti, ha la capacità di non alterare i normali processi di filtrazione delle acque creando condizioni favorevoli anche alla rapida crescita e lo sviluppo della vegetazione consentendo di ottenere un ripristino naturale dell’area interessata. Si interverrà su tre aree ed anche sul taglio del piede del costone eseguito con i lavori della panoramica che ha reso critica la stabilità di tutto il pendio.

photo-2020-09-30-21-28-57

What do you think?

Written by madonienews

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Comments

0 comments

Trabia. Coltivazione di cannabis a fini di spaccio e furto aggravato. Arrestati due trentenni palermitani

I Art Madonie, la “Stree Art” di 39 artisti per rigenerare 18 comuni Madoniti