in , , ,

Il destino dei playoff mette di fronte l’ennesimo derby sempre atteso. Calcarelli-Castellana !

Il verdetto dei playoff nell’ultima giornata di campionato del Girone C di Prima Categoria , ha messo di fronte due delle squadre più in forma che hanno detto la loro in un campionato lungo e difficile . Si tratta di due squadre unite nel Comune e nella tifoseria che da sempre, ha trovato una rivalsa una sull’altra , tra sfottò e animi caldi e che, a parole hanno alimentato sempre piccole diatribe. Parliamo di Castellana e Calcarelli che, si trovano ad affrontarsi in data ancora da definire, nell’ennesimo derby cui la sorte li confronta nel proprio campo amico.

Il Calcarelli a quota 39 conclude e mantiene la terza posizione con un punto in più rispetto al Castellana che chiude la stagione al quarto posto. In virtù del regolamento, la seconda classificata cioè il Villarosa, avendo dieci punti di vantaggio sulla quinta,passa direttamente al turno successivo e  nel contesto si sfidano per un posto playoff la terza e quarta in classifica. Dunque quale partita migliore, quale derby più affascinante se non quello di due squadre sotto lo stesso tetto ?

Da qui il cammino delle due squadre con una partenza migliore del Calcarelli che in campionato aveva battuto in entrambi gli incontri il Castellana, il primo proprio nella prima giornata di campionato e, con un cammino positivo per gran parte del girone, fino ad arrivare nella seconda parte della stagione e trovare qualche difficoltà, associata a fattori di infortuni e rosa ristretta che ha costretto il suo presidente Pizzuto ha rimettere mano a portafoglio e gettarsi sul mercato. Da qui anche giocatori che hanno abbandonato per vari motivi e sempre in cerca di svincolati a mercato chiuso per arrivare al minimo di rosa. Il suo mister Totò Tedesco ha dato un giusto equilibrio alla squadra, avendo in mano una buona rosa, nonostante nel corso di campionato le squalifiche di Sardina e Levantino ne hanno penalizzato in parte il buon cammino, seppur siano riusciti a far quadrare la squadra e centrare l’obiettivo playoff. Obiettivo sempre voluto e dettato dal presidente che non ha mai negato di avere una rosa superiore alle altre squadre, rinforzata da molti giocatori da fuori e nel contesto di giocarsela con tutte le squadre sempre da leader.

tyryt

Il Castellana porta avanti un percorso diverso dai suoi rivali cioè quello di giovani locali o territoriali, un buon gruppo che dal proprio settore giovanile può aumentare il tasso tecnico e un progetto a lungo corso. I risultati le stanno dando ragione e ciò amplifica il lavoro societario del patron Achille Anselmo e dei dirigenti Luigi Norato figura fissa e da sempre del calcio di Castellana, coadiuvato da Franco Mazzarisi e Carmelo Sanfratello  Un gruppo coeso anche e senza esclusione  alcuna, in coloro che puntualmente si occupano di quant’altro per far funzionare al meglio una macchina ben oleata e che può solo migliorare. Il suo mister Gabriele Scavuzzo crede nei giovani che puntualmente allena a partire dal numero 1 al numero 19 e il suo credo ha dato i giusti frutti. Oggi a conclusione dell’ultima giornata , la sua gioia era inevitabile così come quella di tutti i componenti societari- “Avevamo un grande obiettivo che era quello di arrivare in zona playoff, ci siamo arrivati seppur all’ultima giornata si è deciso le sorti di tutte le squadre che lottavano per questo. Ora affrontiamo il Calcarelli e sappiamo che sarà una partita particolare ma ci faremo trovare pronti” – conclude Scavuzzo.

Antonio David

eeee-1

What do you think?

Written by madonienews

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Comments

0 comments

Vertenza ex Blutec Termini Imerese. UGL Metalmeccanici: “La Regione siciliana prenda in mano la situazione”

Gangi. Il borgo dei borghi alla Borsa internazionale di Milano