in , , , ,

Troppe auto nei vicoli. Nuovo parcheggio con verde pubblico a Gangi

Un parcheggio con verde pubblico nell’isolato C12 A, in via Porta di Malta a Gangi. Si tratta di un’opera di rigenerazione urbana importante perché oltre a riqualificare un angolo di Gangi consentirà di ottenere anche dei parcheggi per i residenti rendendo liberi i vicoli del borgo.

L’importo contrattuale dei lavori è pari a 140mila euro. Il cantiere è stato seguito dal direttore dei lavori l’architetto Concetta Taranto, il Rup il geometra Gandolfo Sottile, il Coordinatore della sicurezza il geometra Luciano Saporito e il collaudatore statico, l’ingegnere Giuseppe Spallina “Per portare a questo punto l’intervento ci sono voluti più di due anni di lavoro ma finalmente dalla settimana prossima l’impresa sarà in cantiere per iniziare ufficialmente i lavori – spiega l’assessore con delega ai Lavori pubblici Giandomenico Lo Pizzo -. È stato uno dei primi progetti sul quale abbiamo voluto puntare. Il centro storico necessita di respirare e di essere fruibile sia dai turisti ma soprattutto dai residenti e per farlo era importante rivalutare una zona del nostro borgo per renderlo vivibile e accessibile. Per invertire la tendenza allo spopolamento servono tanti interventi di questo tipo, ma non ci fermiamo qua perché su altri quartieri già siamo al lavoro per rendere tutte le zone del centro storico di Gangi pienamente riqualificate”.

Rigenerazione urbana, riqualificazione e potenziamento dei servizi infrastrutturali sono i tre obiettivi che l’amministrazione comunale ha raggiunto per far sì che oggi Gangi possa offrire parcheggi ai turisti che visitano il borgo e soprattutto ai residenti che vivono ogni giorno il paese.

tyryt

Un parcheggio con verde pubblico nell’isolato C12 A, in via Porta di Malta a Gangi. Si tratta di un’opera di rigenerazione urbana importante perché oltre a riqualificare un angolo di Gangi consentirà di ottenere anche dei parcheggi per i residenti rendendo liberi i vicoli del borgo.

L’importo contrattuale dei lavori è pari a 140mila euro. Il cantiere è stato seguito dal direttore dei lavori l’architetto Concetta Taranto, il Rup il geometra Gandolfo Sottile, il Coordinatore della sicurezza il geometra Luciano Saporito e il collaudatore statico, l’ingegnere Giuseppe Spallina “Per portare a questo punto l’intervento ci sono voluti più di due anni di lavoro ma finalmente dalla settimana prossima l’impresa sarà in cantiere per iniziare ufficialmente i lavori – spiega l’assessore con delega ai Lavori pubblici Giandomenico Lo Pizzo -. È stato uno dei primi progetti sul quale abbiamo voluto puntare. Il centro storico necessita di respirare e di essere fruibile sia dai turisti ma soprattutto dai residenti e per farlo era importante rivalutare una zona del nostro borgo per renderlo vivibile e accessibile. Per invertire la tendenza allo spopolamento servono tanti interventi di questo tipo, ma non ci fermiamo qua perché su altri quartieri già siamo al lavoro per rendere tutte le zone del centro storico di Gangi pienamente riqualificate”.

Rigenerazione urbana, riqualificazione e potenziamento dei servizi infrastrutturali sono i tre obiettivi che l’amministrazione comunale ha raggiunto per far sì che oggi Gangi possa offrire parcheggi ai turisti che visitano il borgo e soprattutto ai residenti che vivono ogni giorno il paese.

eeee-1

What do you think?

Written by madonienews

Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Comments

0 comments

7 mila istanze per il Bonus affitto. Falcone: «Stanziati fino a tremila euro a famiglia»

Prorogato il termine di chiusura delle iscrizioni alla 106ᵃ Targa Florio a venerdì 29 aprile